Maggioli Modulgrafica


ricordami

Archivio Giurisprudenza

  • MANSIONI DIRIGENZIALI E ASSENZA DEL POSTO NELLA PIANTA ORGANICA
    L'espletamento di fatto di mansioni dirigenziali da parte di un funzionario, ai fini del riconoscimento del corrispondente trattamento economico, presuppone l'esistenza del corrispondente posto nella pianta organica dell'ufficio.
    Data pubblicazione: 15/11/2018
  • NIENTE RIMBORSO DELLE SPESE LEGALI AL DIPENDENTE ASSOLTO NEL GIUDIZIO CONTABILE IN PRESENZA DI UN CONFLITTO DI INTERESSI
    Un dipendente sottoposto a giudizio contabile, successivamente dichiarato assolto dalla Corte dei conti, ha visto inutilmente richiedere il rimborso delle spese legali sostenute a propria difesa, tanto che la controversia è giunta alla Corte di Cassazione che, con la sentenza 30/10/2018 n. 27674 ha confermato l’impossibilità al rimborso delle spese sostenute in presenza di un conflitto di interessi, il quale rappresenta in re ipsa un impedimento all'assunzione di un difensore di comune gradimento il cui onere di spesa debba ricadere sull'Amministrazione.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • DIRITTO AL RITORNO AL TEMPO PIENO DOPO UN PERIODO A TEMPO PARZIALE
    Il personale assunto a tempo pieno, dopo la trasformazione del rapporto in tempo parziale, ha diritto di rientrare a tempo pieno alla scadenza di un biennio dalla trasformazione, nonché alle successive scadenze previste dai contratti collettivi. È illegittimo il rifiuto del Comune alla richiesta della dipendente essendo la stessa titolare di un diritto soggettivo al rientro all’originario regime contrattuale.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • COMPETENZA SUL RECUPERO DELLE MAGGIORI INDENNITÀ CORRISPOSTE AGLI AMMINISTRATORI LOCALI
    Le questioni attinenti la verifica compiuta dalla giunta comunale per eventuali maggiori compensi corrisposti agli amministratori negli anni precedenti sono soggette alla competenza del giudice ordinario.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • STABILIZZAZIONI DI DIPENDENTI ASSUNTI CON TIPOLOGIE DI CONTRATTO FLESSIBILE
    La procedura di stabilizzazione di cui all’art. 20, D.Lgs. 25/05/2017, n. 75 non è limitata ai dipendenti assunti con contratto di lavoro a tempo determinato ma va estesa anche alle tipologie di contratto flessibile, ma devono riguardare attività svolte o riconducibili alla medesima area o categoria professionale. L’ampio riferimento alle varie tipologie di contratti di lavoro flessibile, di cui al comma 2 del citato art. 20, può ricomprendere i contratti di collaborazione coordinata e continuativa e anche i contratti degli assegnisti di ricerca”.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • DIRITTI DI ROGITO
    Pur prendendo atto che il Comune aveva provveduto, dopo la decisione della Sezione Autonomie della Corte dei conti n. 18/2018, al pagamento delle somme dovute al segretario e che, pertanto, in merito all’oggetto principale della controversia vi era stata la cessazione della materia del contendere, il segretario ha comunque insistito sulla condanna alla rivalutazione ed interessi, nonché sulla condanna alle spese di lite. Il Tribunale adito, ha concluso ritenendo la rivalutazione egli interessi dovuti, nella misura di legge, ex art. 429 cpc e, applicando il principio della soccombenza (sostanzialmente) virtuale del comune, lo ha condannato al pagamento del 50% delle spese di lite, in quanto ha seguito “l’orientamento indicato (e poi abbandonato, in corso di causa) dall...
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • CORTE DI CASSAZIONE: SENTENZA N. 27427/2018: L’AREA URBANA E’ SOGGETTA AD I.C.I.
    La Suprema Corte ha stabilito che l’area urbana individuata dallo strumento urbanistico generale è tassabile ai fini I.C.I. in quanto sono possibili interventi “finalizzati a una utilizzazione economicamente vantaggiosa, indice di capacità contributiva che la rendevano assoggettabile a tributo per le possibili utilizzazioni commerciali e di servizi (quale l'esistenza di un parcheggio e di un autolavaggio)”.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • LA NOTIFICA AI SENSI DELL’ART. 140 CPC
    La Suprema Corte afferma che in assenza di ritiro della raccomandata notificata ai sensi dell’art. 140 c.p.c., la notifica si perfeziona trascorsi 10 giorni dalla spedizione della raccomandata informativa del deposito.
    Data pubblicazione: 31/10/2018
  • VALORI AREE EDIFICABILI ICI IN BASE AL VALORE DI MERCATO
    La Corte di Cassazione ha ritenuto corretto l’operato del Comune che ha emesso un avviso di accertamento ICI per aree edificabili, considerando il valore di mercato desunto dai prezzi di vendita di aree di proprietà della contribuente appartenenti alla stessa lottizzazione in cui insisteva il terreno della medesima, e non i valori approvati sulla base regolamento comunale.
    Data pubblicazione: 31/10/2018
  • INTERRUZIONE DEL PROCESSO SE LA SOCIETA’ FALLISCE PRIMA DELLA SCADENZA DELLA COSTITUZIONE
    La Suprema Corte ha sancito che la morte della parte o la perdita della sua capacità processuale, nel caso di fallimento della società, avvenuta dopo la notifica dell’atto costitutivo, ma prima della scadenza del termine per la costituzione, comporta l’interruzione del processo.
    Data pubblicazione: 31/10/2018
  • IMPOSTA DI SOGGIORNO NON FINANZIA I COSTI PER PERSONALE DI P.M.
    Con la delibera del 3 ottobre scorso, la Corte dei Conti Campania ha affermato che i costi del personale di P.M. non possono essere finanziati con l'imposta di soggiorno.
    Data pubblicazione: 31/10/2018
  • NON IMPUGNABILE IL DINIEGO IN AUTOTUTELA
    La Cassazione ritiene non impugnabile il diniego per l’annullamento in autotutela relativo alla Tarsu, contro il quale una società aveva presentato ricorso. Ciò in quanto il potere di autotutela è impugnabile dal contribuente solo per motivi riguardanti la legittimità del rifiuto e non per contestare la fondatezza della pretesa tributaria.
    Data pubblicazione: 31/10/2018
  • DA MOTIVARE LE DELIBERE TARSU DI AUMENTO DELLE TARIFFE
    Il tribunale amministrativo pugliese, dopo aver ricordato la competenza della Giunta per l'approvazione, delle tariffe Tarsu, ha sostenuto la necessità di indicare la motivazione dell'aumento tariffario, nel caso specifico, per gli istituti bancari, senza richiamare elementi giustificativi, in grado di integrare gli indici di determinazione indicati  dall'art. 69 del D.Lgs. n. 507/1993.
    Data pubblicazione: 31/10/2018
  • ESERCIZIO DEL POTERE DI AUTOTUTELA PRESCRIZIONE TARSU
    Con sentenza n. 24496/2018, la Cassazione ha affermato il principio, di portata generale, per il quale l’esercizio del potere di autotutela sostitutiva, con sostituzione di un precedente atto impositivo con altro avente medesimo contenuto di quello già notificato, presuppone una causa di nullità formale dell’atto sostituito, come il vizio di sottoscrizione.
    Data pubblicazione: 31/10/2018
  • ACCESSO A DATI RELATIVI AD UN RAPPORTO DI ADOZIONE
    E’ legittimo il diniego di accesso ai dati relativi ad un rapporto di adozione, potendo solo l’autorità giudiziaria ordinaria rimuovere il relativo divieto.
    Data pubblicazione: 29/10/2018