Maggioli Modulgrafica


ricordami

Archivio Prassi

  • UNIONI E COMPUTO VINCOLI SPESA DEL PERSONALE
    - L’unione di comuni è direttamente soggetta ai vincoli relativi alla spesa del personale di cui all’art. 1, comma 562, della L. 296/2006.
    - Nel rispetto dei principi di universalità del bilancio che vincola le unioni di comuni, il perimetro di spesa del personale che l’unione deve conteggiare ai fini del rispetto dei predetti vincoli comprende gli oneri per il personale acquisito direttamente (assumendolo dall’esterno o mediante procedure di mobilità da altri enti), nonché gli oneri per il personale comunque utilizzato dall’unione.
    - I comuni partecipanti all’unione, diversa da quelle «obbligatorie», sono soggetti ai vincoli di cui all’art. 1, comma 557 della L. 296/2006 relativamente alla spesa di personale comprensiva della quota per i...
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • LINEE GUIDA ANAC PER L'AFFIDAMENTO DEI SERVIZI LEGALI
    Il singolo incarico a un legale per la rappresentanza in giudizio non è un appalto, ma rientrando tra i contratti esclusi dall'applicazione del codice appalti deve essere affidato secondo i principi dell'ordinamento euro - unitario individuati dall'art. 4 dello stesso D.Lgs. 50/2016, anche se in casi particolari l'amministrazione è legittimata ad affidarlo direttamente.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • ESCLUSIONE DEL PERIODO DI CONGEDO STRAORDINARIO
    L'INPS ha emesso il messaggio datato 02 novembre 2018, n. 4074, relativo alla dichiarazione di parziale incostituzionalità dell'art. 24, comma 3, del D.Lgs. 151/2001, il cui effetto è che i periodi di congedo straordinario fruiti dalle lavoratrici gestanti per assistere il coniuge convivente o un figlio, con disabilità in situazione di gravità (accertata ai sensi dell'art. 4, comma 1, della L. 104/1992), devono essere esclusi dal computo dei sessanta giorni immediatamente antecedenti all'inizio del periodo di astensione obbligatoria dal lavoro di cui all’art. 24, comma 2, del medesimo D.Lgs. 151/2001.
    L'INPS ricorda che anche l’unito civilmente è incluso, in via alternativa e al pari del coniuge, tra i soggetti individuati prioritariamente dal legislatore ai fini della ...
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • RETROATTIVITÀ DEL CONTRATTO INTEGRATIVO
    Un ente che non ha sottoscritto il contratto integrativo relativo all’anno 2017, può prevedere, nel contratto integrativo firmato oltre l’anno di competenza, i criteri per la distribuzione del compensi relativi alla performance per il suddetto 2017?
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • CALCOLO DELLA MISURA DELLE INDENNITÀ DEGLI AMMINISTRATORI
    Per l’individuazione del criterio di calcolo della misura delle indennità degli amministratori degli enti locali si deve far riferimento al criterio della popolazione residente, secondo gli indici ISTAT, calcolato sulla base delle risultanze del penultimo esercizio antecedente quello in corso, ai sensi del disposto dell’art. 156, comma 2, del TUEL.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • COMPITI DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA TRASPARENZA
    Deliberazione ANAC sull'attribuzione dell'incarico di Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza al Direttore del Dipartimento Legale dell'Autorità di Sistema Portuale del Mar Adriatico Meridionale (AdSP).
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • PREVENZIONE SPRECHI ALIMENTARI
    Intesa, ai sensi dell'articolo 10, della legge 19/08/2016, n. 166, tra il Governo, le regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano e gli enti locali sul documento recante: «Linee di indirizzo rivolte agli enti gestori di mense scolastiche, aziendali, ospedaliere, sociali e di comunità, al fine di prevenire e ridurre lo spreco connesso alla somministrazione degli alimenti».
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • I COMUNI ITALIANI NEL 2019
    La Fondazione ANCI (IFEL) ha pubblicato il documento che illustra le principali caratteristiche territoriali, istituzionali, economico-finanziarie e socio-demografiche dei Comuni italiani, utilizzando come fonti primarie i dati ufficiali più recenti e disponibili a livello di singolo Comune.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • TRASFERIMENTO DI PERSONALE IN PRESENZA DI UNA CONVENZIONE
    Il quesito posto ruota intorno alla possibilità di interpretare le norme rilevanti relative alle Unioni di Comuni come estensibili al caso di una convenzione. Il parere espresso sottolinea come la convenzione sia una forma di partenariato debole a differenza dell’Unione di Comuni e, in quanto tale, da essa non scaturisce la costituzione di un soggetto con veste giuridica autonoma rispetto ai soggetti contraenti, che infatti mantengono la titolarità giuridica delle funzioni, delle risorse e del personale.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • LEGITTIMA L'ASSEGNAZIONE DI ALTRO INCARICO AL DIRIGENTE PRIMA DELLA SUA SCADENZA
    Il dubbio del Sindaco di un Comune riguarda la concreta applicazione delle disposizioni di cui all’art. 1, comma 18, del D.L. 138/2011 nella parte in cui precisa che “Al fine di assicurare la massima funzionalità e flessibilità, in relazione a motivate esigenze organizzative, le pubbliche amministrazioni di cui all'articolo 1, comma 2, del D.Lgs. 30 marzo 2001, n. 165, possono disporre, nei confronti del personale … avente qualifica dirigenziale, il passaggio ad altro incarico prima della data di scadenza dell'incarico ricoperto prevista dalla normativa o dal contratto. In tal caso il dipendente conserva, sino alla predetta data, il trattamento economico in godimento a condizione che, ove necessario, sia prevista la compensazione finanziaria, anche a carico del fondo...
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • AUMENTI NAZIONALI FUORI DAI TETTI AL FONDO DECENTRATO
    A fronte dell’impasse sugli incrementi del salario accessorio, legati ai differenziali delle posizioni di sviluppo e agli incrementi contrattuali previsti per il 2019, il Governo ha inserito una norma di interpretazione autentica, nel disegno di legge “Concretezza”, nel quale è stato previsto che le limitazioni di crescita del salario accessorio contenute nell’articolo 23, comma 2, D.Lgs. 75/2017 non operassero con riferimento agli incrementi previsti dai contratti collettivi nazionali di lavoro successivi alla sua entrata in vigore. Tale soluzione, tuttavia, conteneva il rischio che, i tempi lunghi di approvazione da parte del Parlamento, avrebbe finito per non risolvere la problematica per l’esercizio 2018, con potenziale vulnus per la corretta cost...
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • IRAP E ONERI RIFLESSI SUI DIRITTI DI ROGITO A CARICO DEGLI ENTI
    Sulle somme corrisposte l’IRAP è a carico degli Enti.
    Sono ripartiti in base ai criteri ordinari; “dalle argomentazioni sopra riportate, ne consegue l’impossibilità di applicare gli oneri previdenziali ai diritti di rogito facendo ricorso all’applicazione del criterio interpretativo analogico al fine di estendere le summenzionate disposizioni in materia di oneri riflessi, in quanto non esistono per questi fattispecie derogatorie: la logica conseguenza non potrà che essere l’applicazione delle norme generali che regolano la fattispecie la cui interpretazione appare chiara […] “gli oneri riflessi sulle somme da erogare a titolo di diritti di rogito devono essere ripartiti tra comune e Segretario secondo le regole ordinar...
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • D.L. 04/10/2018, N. 113 ART. 13
    Disposizioni in materia di iscrizione anagrafica.
    Data pubblicazione: 14/11/2018
  • INCENTIVI FUNZIONI TECNICHE
    ITACA ha elaborato uno schema di regolamento per la corresponsione degli incentivi per le funzioni tecniche ex art. 113, comma 3, del D.Lgs. 50/2016.
    Data pubblicazione: 29/10/2018
  • SPESE PER IL PERSONALE NEGLI ENTI LOCALI DI PICCOLE DIMENSIONI
    “Ai fini della determinazione del limite di spesa previsto dall’art. 9, comma 28, del d.l. n. 78/2010 e s.m.i., l’Ente locale di minori dimensioni che abbia fatto ricorso alle tipologie contrattuali ivi contemplate nel 2009 o nel triennio 2007-2009 per importi modesti, inidonei a costituire un ragionevole parametro assunzionale, può, con motivato provvedimento, individuarlo nella spesa strettamente necessaria per far fronte, in via del tutto eccezionale, ad un servizio essenziale per l’Ente. Resta fermo il rispetto dei presupposti stabiliti dall’art. 36, commi 2 e seguenti, del d.lgs. n. 165/2001 e della normativa – anche contrattuale – ivi richiamata, nonché dei vincoli generali previsti dall’ordinamento”.
    Data pubblicazione: 29/10/2018